lunedì 26 novembre 2012

I mulini per il Presepe nascono da un'idea dei bambini.

Come riutilizzare i motori di due macchinine radiocomandate ormai non più utilizzate e anche un po' rovinate (un po' tanto)?
I bimbi hanno avuto un'idea: "Mamma, papà, facciamo i mulini! Con i motorini facciamo girare le pale, visto che non c'è vento!"
Bene...idea approvata! Papà si occupa dei collegamenti elettrici e del software per gestire motorini e luci, mamma viene raggiunta da una richiesta: come li facciamo 'sti mulini?
Mamma (ovvero io) ci medita, intanto i bimbi disegnano i loro progetti, mamma si illumina: "Perchè non facciamo qualcosa di duraturo che ci rimanga per sempre per il presepe? allora facciamoli in legno!"
Ecco i progetti dei giovani artisti:

E le ruote del mulino o pale? usiamo il FIMO air, che è molto leggero e ben si adatta anche a prendere l'impronta dell'ingranaggio del motorino da riutilizzare.

E partiamo proprio da questa parte: una volta disegnate le ruote/pale, le riproducono i bimbi col FIMO, prendiamo l'impronta della parte del motore che dovrà incastrarsi lì dentro per farle girare e lo lasciamo asciugare.

Poi andiamo a procurarci del multistrato di betulla e con l'archetto da traforo e l'avvitatore usato come trapano dai bimbi, dopo aver disegnato i multini con riga e squadra sul compensato, procediamo al taglio:












La limatura è fondamentale per rendere il più possibile lisci i lati delle pareti e del tetto, nonchè quelli delle finestre e della porticina:

Dopodichè procediamo al colorare: ogni artista-progettista sceglie i propri colori (abbiamo usato degli acrilici perchè impermeabilizzano anche il legno) e si mette all'opera:

In attesa che si asciugassero i colori, abbiamo lavorato sulle luci e sui collegamenti dei motori:














Poi abbiamo montato e incollato i mulini: 











Inserito motori e luci, infine montato e incollato i tetti:
Ora si deve aspettare l'asciugatura della colla, per poi montare le ruota all'ingranaggio che la lega al motore e fare le prove: luci, motori, crepuscolare per abbassare/alzare la luminosità e sensore di presenza per far aumentare o diminuire la velocità di rotazione delle pale dei mulini:
Et voilà! i nostri mulini per il Presepe sono pronti!
Si possono ovviamente fare molto più semplici, con un bell'interruttore per accendere e spegnere il motorino delle vecchie macchinine radiocomandate, oppure senza motore, ma poi il papà come fa a divertirsi?

Ma se avete un papà che gioca meno con queste cose, o se non ci giocate voi e avete voglia di cimentarvi nei mulini, basta un foglio di multistrato di betulla o pioppo, un archetto e un trapano a mano da traforo, lima, colori acrilici e pennelli, FIMO light e colla vinilica!

2 commenti: